Feed RSS

Domenica…

Inserito il

E’ stata una domenica assurda.

Familiare al limite della sopportazione, ma anche solitaria, piena di pensieri, di tristezza, di delusione.

La delusione è una compagna pericolosa: ti logora come una goccia sulla pietra, episodio dopo episodio, goccia dopo goccia.

E, come la pietra si trasforma per l’azione di quella goccia, di per sé così innocua, così un giorno ti trovi ad essere una persona diversa, trasformata dagli eventi, dalle cose accadute, sia da quelle che hai deciso, sia da quelle che ti sono arrivate addosso… come gocce o come cascate.

E guardi indietro, e ripensi a quella che eri o a quella che avresti voluto essere e ti chiedi come sia possibile che le cose siano andate così diversamente dai tuoi piani. E ti domandi se è tardi o se sei ancora in tempo per cambiare le cose. O se troverai la forza per farlo.

E le poche cose che non vuoi cambiare ti guardano con occhi interrogativi  e ti senti in colpa e ti chiedi come fare per salvaguardarle…. e per salvare anche te stessa….

Annunci

Informazioni su silykot

Nel mezzo del cammin della mia vita.... mi sono accorta che la tazzina può essere mezza piena! ;-)

»

  1. sai Mara il problema e’che gl’altri non cambiano, possiamo solo farlo noi e udite udite quando ormai non te ne importa piu’cambiano anche…loro.Tu segui il tuo istinto.ti abbraccio con affetto.

    Rispondi
  2. Non ho soluzioni da proporre: nessuno penso ne abbia.
    Ma so che ce la farai.
    So che troverai la strada e quegli occhi interrogativi troveranno le risposte nelle tue azioni.
    Capiranno.
    Ti abbraccio forte.
    P.S.
    A me dicono sempre che guardare indietro non serve, se non a farsi del male. Dicono che bisogna guardare avanti e cambiare ciò che è possibile.
    Quando ci riuscirò, di dirò come si fa…

    Rispondi
  3. ehi, sono qui e ti abbraccio 🙂

    Rispondi
  4. “E ti domandi se è tardi o se sei ancora in tempo per cambiare le cose.” Basta volerlo per cambiare le cose. Basta solo il coraggio di volerlo e non è mai troppo tardi. Di eterno c’è solo quello che non vive e tu, mia cara, sei VIVA!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: