Feed RSS

Sono basita…

Inserito il
Ieri un’amica mi ha informata di un’ inserzione per un lavoro che mi poteva interessare.
Cercano un educatore per la ludoteca interna al carcere delle Vallette: è un part time, non è proprio il mio mestiere, ma può andare bene… ed è un settore che mi interessa moltissimo.
Ieri non avevo avuto risposta, ma oggi sono riuscita a parlare con la responsabile della cooperativa che si occupa di quel servizio.
La prima cosa che mi chiede è quale titolo ho. Rispondo.
Silenzio…
Poi la mia interlocutrice (gentilissima, peraltro), che è gia passata a darmi del tu (nelle cooperative sociale è la norma), mi dice che il Comune di Torino è molto rigido e richiede il titolo di educatore… "e lo so che la tua laurea è un titolo superiore – mi anticipa – ma purtroppo il Comune ci ha imposto questo limite".
Silenzio…
"Ma prima dell’università, che studi hai fatto?"
"Liceo classico"
"Peccato! Se avessi fatto…. chessò…le magistrali sarebbe andato bene!!!"
Dice che è molto dispiaciuta, che sa che è paradossale, ma è così.
 
Non ho parole. Sono basita e, consentitemelo, pure parecchio inc***ata.
 
Ma la mia rabbia è inutile. Le cose stanno così.
Annunci

Informazioni su silykot

Nel mezzo del cammin della mia vita.... mi sono accorta che la tazzina può essere mezza piena! ;-)

»

  1. se posso permettermi un consiglio… tu sbagli dicendo che la tua rabbia è inutile. Se fossimo tutti un po\’ più \’arrabbiati\’, forse si riuscirebbe a cambiare le cose, e non farsele scivolare addosso.Ma questo è solo il \’mio\’ pensiero… quello del solito DON CHISCIOTTE… :-S

    Rispondi
  2. mai sentito di un limite simile.perchè non provi ad informarti meglio presso il comune?esiste il "limite minimo" ma quello massimo…davvero è la prima volta che lo sento menzionare

    Rispondi
  3. Quando si dice prendere in giro…..Ma per piacere….E tu ci credi? Secondo me hai parlato con un emerita incompetente. Prova a passare oltre la responsabile e informati meglio, mi sa che i limiti in questo caso li aveva lei.Arrabbiarsi non serve a nulla….

    Rispondi
  4. Purtroppo, temo che sia possibile… I profili legati a attività "educative" richiedono spesso dei percorsi di formazione che sono molto rigidi e possono anche essere paradossali…Comunque sono d\’accordo con Fab e Sonja… Informati meglio!

    Rispondi
  5. mi dispiace … ma credo che questo possa succedere … per queste cose cercano professionalità specifiche e, anche se tu hai più "titoli", se non sono quelli richiesti, non servono a molto …comunque, concordo: arrabbiarsi non serve … ma scagliare qualcosa che non ci piace sul muro o per terra … aiuta a scaricare la rabbia!! provato!!! funziona!! PS: in ogni caso, informarsi non costa nulla …

    Rispondi
  6. Purtroppo mi sono già informata e, in realtà, quella che ho ricevuto era una risposta che potevo aspettarmi.Il titolo di "educatore professionale" è diverso da quello di "psicologo" e, se è richiesto un titolo specifico, da lì non si scampa, specie negli enti pubblici.Ciò non toglie che la rabbia rimane, specialmente se penso che se avessi avuto un diploma diverso avrei potuto almeno accedere al colloquio.Nella prossima vita studierò di meno!

    Rispondi
  7. successe a me in un colloquio presso un\’industria farmaceutica: "il suo problema è che lei ha troppi titoli".

    Rispondi
  8. Paradossale ma purtroppo logico. Questo è un paese che ha smesso di pensare, di innovare, di progettare, di concettualizzare e poi realizzare un futuro. Di conseguenza le persone preparate non servono, perchè non c\’è nulla da creare o da inventare. Servono persone poco qualificate, che si mettano dietro ad una rotella del grande ingranaggio Italia e la facciano andare avanti così com\’è senza cambiare nulla. Io sono quasi 10 anni che faccio carriera all\’indietro, da Direttore Vendite della mia azienda fino quasi a signora che serve i secondi a mensa. Sul campo, in periferia, dove lavoro, mi stimano, mi apprezzano e mi gratificano molto emotivamente. Quando torno in ufficio, trovo una rotella più piccola da spingere. Tanto rotella piccola o grande, a cosa serve l\’intelligenza e la sensibilità di Oreste ? Meglio mandare avanti un altro (o meglio un\’altra, più femminile e carina di me) sia per le sue moine che per la telefonata di un sotto – sotto – sotto panza del politico di turno. Il sotto – sotto….. può sempre tornare utile un giorno, hai visto mai ? Lo spingitore di rotelle Oreste più di quello che fa non potrà mai fare, almeno che non cambi il mondo.Credo che in ogni parte politica d\’Italia, dobbiamo mandare a casa questi politici di professione e mandare su gente nuova da cambiare poi ogni 5 – 10 anni. Altrimenti temo che il paese non potrà ripartire. Anzi potrebbe anche andare peggio. Se l\’occupazione calerà ancora un po\’, caleranno i consumi, caleranno necessariamente i fitti ed i valori della case e ci troveremo tutti più poveri, meno la casta che ha le sue rendite di posizione.

    Rispondi
  9. secondo loro avresti dovuto avere un titolo come una laurea in scienze dell\’educazione e non in psicologia. immagino perchè a loro serve un educatore ma non uno psicologo educatore!:-(hai provato a chiedere in qualche centro dove trattano i ragazzi disabili?

    Rispondi
  10. Io li avrei portati a "striscia la notizia"…..

    Rispondi
  11. Ho sentito più di una volta che qualcuno è stato respinto ad un colloquio perchè troppo preparato, esperto, "titolato", eccetera.Eccone uno in più.Mi spiace.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: