Feed RSS

Un posto che amo

Inserito il
Ci sono posti che segnano la vita di ognuno di noi, posti legati a ricordi, ad affetti, a situazioni e ad emozioni che restano dentro di noi per sempre.
La casa dei miei zii, in Francia, è uno di questi posti.
E’ una bella casa, grande, che mio zio ha costruito quarant’anni fa.
E’ una casa che per me da sempre significa famiglia, affetto, stare insieme.
In ogni angolo di quella grande casa ho un ricordo: la cucina dove si fa colazione, la grande sala da pranzo, il lungo corridoio che mi faceva paura quando lo percorrevo da piccola se c’era buio, la scala a chiocciola che porta in garage, che invece mi piaceva scendere al buio da ragazzina toccando il muro ruvido per avere un riferimento…. e la cucina "d’abbasso" pavimentata e piastrellata con gli avanzi di piastrelle di altri lavori e che appare come un grande patchwork … quando ero piccola mi piaceva stare tanto tempo ad osservarle per vedere se erano proprio tutte diverse o se ci fossero disegni che si ripetevano… e il grande giardino con l’orto…
Ci sono appena stata, per pochi giorni.
E’ ancora tutto così.
Ci sono stati negli anni dei piccoli cambiamenti nell’arredamento, ma la sostanza di quella casa resta immutata così come le sensazioni che mi dà ogni volta che ci torno, così come le persone che ci vivono, che sono per me straordinarie.
E’ un posto del cuore….. un posto che amo…
 
Silykot Rosa rossa
Annunci

Informazioni su silykot

Nel mezzo del cammin della mia vita.... mi sono accorta che la tazzina può essere mezza piena! ;-)

»

  1. credo sia una sensazione bellissima ritrovare i propri luoghi… ho vissuto in così tanti posti che spesso non riesco a ricordarne uno in particolare, altre volte mi arrivano invece flashes dei posti più disparati e lontani nel tempo… come il piano freddo di marmo del tavolo di cucina della nonna…ps. mi scuso per il silenzio, anche se, ti avevo mandato degli MMS che poi però mi sono ritrovata in memoria sul cellulare come non spediti :-S

    Rispondi
  2. Che bella descrizione! Mi sembra di essere li e…mi sto perdendo anch\’io nel pavimento patchwork!Purtroppo io non ho più case dei ricordi dove tornare…se non con la memoria.Un salutone.

    Rispondi
  3. il discorso di kali corrisponde al mio … non ci sono case dei ricordi in cui tornare … e non ci sono più nemmeno tante persone che hanno condiviso con me momenti di serenità in quelle case … ma ho la memoria per \’ricordare\’ ed ho il cuore per proteggere tali ricoedi …

    Rispondi
  4. la casa dei miei nonni, il posto della mia infanzia, adesso è di mia zia, ma non è la stessa cosa. teniamoci i ricordi:-)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: