Feed RSS

L’anno nuovo comincia con un corso

Inserito il
Da lunedì 8 gennaio frequento un corso di formazione per assistente del responsabile delle risorse umane: mi sono iscritta con qualche perplessità, pensando che sarebbe stato noioso, ma ho la necessità di "svecchiare" il mio curriculum e allora mi sono lanciata ugualmente.
 
Sono stata piacevolmente contraddetta: il gruppo è numeroso (eravamo in 18 all’inizio), ma giovane, dinamico e variegato, con molte competenze diverse. il docente è giovane e simpatico, preparato, informale.
 
Il corso è impegnativo e mi occupa dalle 9 alle 18 ogni giorno, arrivo a casa molto stanca e mi devo ancora occupare dei bambini, della cena, della casa… è faticoso, ma molto soddisfacente.
 
Tra gli argomenti principe del corso, ovviamente, la comunicazione, le dinamiche di gruppo  e le caratteristiche del "buon" selezionatore, con strumenti diversi: lettura di dispense, lezione del docente, test, giochi, simulazioni, discussioni… interazione continua e vivace!
 
Ieri ho partecipato alla simulazione di un colloquio di gruppo. il docente dà una traccia di discussione, un progetto da elaborare, e un certo numero di persone prova ad immaginare di essere un gruppo di lavoro che ha il compito di sviluppare tale progetto, mentre gli altri osservano dall’esterno la discussione, con particolare attenzione ad alcune caratteristiche, competenze e particolarità che in qualche modo determinano il ruolo che il soggetto osservato assume nel gruppo in cui è stato inserito (sono dimensioni quali: l’empatia, la comunicazione verbale e quella non verbale, la persuasione, la gestione del gruppo….).
Alla fine di un tempo determinato, chi è rimasto al di fuori del gruppo relaziona le sue osservazioni ai componenti del gruppo stesso.
 
 
A questo punto è necessaria una digressione su chi sono io e su come mi sono rapportata al mondo fino a qualche tempo fa: dall’adolescenza in poi mi sono sempre sentita un "gregario", un "bravo esecutore", spesso competente ma assolutamente collocata nelle retrovie. Andavo in agitazione se dovevo parlare di fronte ad altri, la voce tremava, l’emotività aveva quasi sempre la meglio impedendomi di fare interventi, perchè li ritenevo sempre inappropriati o non all’altezza della situazione. Questo faceva di me, nelle situazioni che prevedevano interazione con le persone, il tipico soggetto "tappezzeria", quello che tende a scomparire nello sfondo, quello che se c’è o non c’è quasi nessuno se ne accorge (anzi, come dicevo al mio docente ieri, "non ero la tappezzeria, ero il muro dietro alla tappezzeria").
 
Da qualche anno a questa parte sono successe delle cose che mi hanno profondamente cambiata, ci sono state persone che hanno avuto la pazienza di grattare dietro quella tappezzeria e di tirar fuori la vera Mara, con pregi e difetti, ovviamente, ma che almeno ha smesso di nascondersi.
 
 
Ieri i colleghi di corso che hanno osservato la simulazione del colloquio di gruppo hanno riconosciuto all’unanimità in me le caratteristiche del leader e il docente ha aggiunto che se, da selezionatore, avesse dovuto scegliere tra quelle persone un team leader , la sua scelta sarebbe caduta con ogni probabilità su di me.
 
Bhe, ragazzi…. scusate se me la tiro un po’, ma per me è stata una sorta di consacrazione del mio cambiamento, di una trasformazione che è ancora in atto ed è ben lungi dall’essere conclusa, ma che mi sta dando continue "lustratine all’ego" (vero, Silvia?), piccole soddisfazioni che mi confermano che la direzione che ho intrapreso è quella giusta.
 
Forse l’astrologia ci azzecca: forse questo è proprio l’anno dell’ariete!!
 
 
Annunci

Informazioni su silykot

Nel mezzo del cammin della mia vita.... mi sono accorta che la tazzina può essere mezza piena! ;-)

»

  1. Io penso che sei sempre stata così, solo che non hai mai voluto vedere il bichiere mezzo pieno!
    Mi spiace non essere riuscito io in questi anni a farti cambiare idea su di te!
    Bacio

    Rispondi
  2. perlinavichinga

    e fai bene a "tirartela"! è fondamentale essere coscienti delle proprie capacità e dei propri progressi!

    Rispondi
  3. ah! care e amate "lustratine all\’ego".. certo che è vero mara!! e sono convinta anch\’io che sei solo ai primi passi della "nuova mara".. vai avanti così che sei grande! e sono proprio felice che ti siano arrivati anche questi riconoscimenti nel campo professionale.. dottoressa, la classe non è acqua! e poi tanto x "autolustrarmi" un pochino anch\’io..sono contenta di avertelo segnalato io questo corso!! un bacio. silvia

    Rispondi
  4. bravissima!!!!!!
    sono molto contenta x te!!
    bisogna sempre puntare in alto, poi magari non si arriva, ma almeno ci abbiamo provato!!!. . . poi sai, se punti alle stelle puoi sempre "accontentarti" della luna ;o)
    ti abbraccio forte e ti faccio 1 grande in bocca al lupo!!!
    tua
    d
     

    Rispondi
  5. e brava!!!
    sono proprio contenta per te…
    vedrai, da cosa nasce cosa….
     
    🙂

    Rispondi
  6. Lea-der! Lea-der! Lea-der!
     
    🙂

    Rispondi
  7. ABBI PIù FIDUCIA IN TE STESSA….. SEI UNA BELLISSIMA PERSONA!
    UN BACIO Sonia

    Rispondi
  8. Grazie, grazie davvero a tutti voi!
    Silvia, non immagini (o forse sì, lo immagini!!) che regalo mi hai fatto!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: